A+ A A-

Yuri Temirkanov dirige Coro e Orchestra di Santa Cecilia nella Messa da Requiem di Verdi

  • Scritto da Il Trillo

5 febbraio 2011, ore 18
7 febbraio 2011, ore 21
9 febbraio 2011, ore 19.30
Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia
ROMA
 

Secondo appuntamento con la prestigiosa bacchetta di Yuri Temirkanov, questa volta impegnato a dirigere la grandiosa Messa da Requiem di Giuseppe Verdi. Solisti d’eccezione il soprano Krassimira Stoyanova, il mezzosoprano Olga Borodina, il tenore Francesco Meli e il basso Orlin Anastassov.
Grande impegno non solo per l’Orchestra ma per il bravissimo Coro di Santa Cecilia che, istruito attualmente da Ciro Visco, sta ottenendo riscuotendo straordinario successo non solo in Italia, ma anche sui palcoscenici internazionali tra i più perstigiosi. Infatti calorosissima è stata l’accoglienza di pubblico e di critica a Parigi, nel prestigioso Théâtre des Champs-Elysées, dove la compagine ceciliana ha eseguito – diretta e accompagnata al pianoforte da Andrea Lucchesini - la rossiniana Petite Messe Solennelle ; così come ormai innumerevoli si contano i premi discografici quali il Gramophone Award 2010.

Il Requiem fu originariamente concepito per commemorare la morte di Rossini avvenuta nel 1868; l'idea di Verdi era che "ad onorare la memoria di Rossini i più distinti maestri italiani (...) componessero una Messa da Requiem da eseguirsi nell'anniversario della sua morte". Questo progetto si rivelò irrealizzabile per le ragioni più varie, ma Verdi aveva nel frattempo composto il Libera Me, nucleo centrale del futuro Requiem. Pochi anni più tardi, nel 1873, moriva un altro grande uomo di cultura italiano: Alessandro Manzoni. Verdi rimase profondamente impressionato da questa perdita e decise di "proporre cosa ad onorarne la memoria" rimettendo mano al vecchio progetto del Requiem. La prima esecuzione di questo capolavoro avvenne a Milano il 22 maggio 1874, primo anniversario della morte del grande scrittore. La raffinatezza verdiana nel trattamento della parola cantata, la resa sonora delle potenti immagini evocate dal testo raggiungono in questo brano un risultato ineguagliato. La partitura risulta ancora oggi stupefacente per gli ascoltatori e la forza dei contrasti, l'alternarsi di istanti di sospesa trascendenza (Mors stupebit, Agnus Dei, per citarne solo due) e di terrificanti esplosioni apocalittiche (Dies Irae, Tuba Mirum) ci propongono una altissima, commovente e attualissima meditazione sul fine ultimo della vita e sull'aldilà.
Il capolavoro verdiano trova quest’anno, nel centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia, un’ideale collocazione per commemorare insieme due dei grandi Padri della cultura dell’Italia unita.

 

Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia
Yuri Temirkanov, direttore
Krassimira Stoyanova, soprano
Olga Borodina, mezzosoprano
Francesco Meli, tenore
Orlin Anastassov, basso
Ciro Visco, maestro del coro

Verdi: Messa da Requiem


Biglietti: da 18 a 47 euro
Informazioni: tel 06.8082058

@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".