A+ A A-

Eugenio Sacchetti

  • Scritto da redazione
Eugenio Sacchetti, classe 1992, figlio di due musicisti, ha iniziato lo studio del violino all’età di tre anni presso il "Suzuki Talent Center" di Torino con Lee Robert Mosca, mentre in adolescenza ha intrapreso lo studio del pianoforte, dell’organo e della composizione sotto la guida del padre. Nel 1999 è entrato a far parte dell’Orchestra Suzuki di Torino, diretta da Lee e Antonio Mosca, con la quale ha compiuto numerose tournée sia in Italia che all’estero (Svizzera, Thailandia). Con questa compagine ha avuto la possibilità di suonare con musicisti di chiara fama (Mario Brunello, Salvatore Accardo).  Successivamente è stato ammesso al Conservatorio"G. Verdi" di Torino, dove ha sostenuto gli esami fino al compimento inferiore di violino. In seguito ha proseguito gli studi all’Istituto musicale pareggiato della Valle d’Aosta con Fabrizio Pavone, con il quale ha conseguito il diploma di violino con il massimo dei voti e la lode (2013).
Ha preso parte a Masterclass orchestrali tenute da musicisti di fama internazionale, come il violoncellista Umberto Clerici. Ha vinto numerosi premi in occasione di concorsi musicali, tra cui: 1° Premio al Concorso Regionale"Città di Torino" (2001), 1° Premio al Concorso Internazionale “Rotary per la Musica"(2013), Premio speciale "F. Turcotti" al Concorso Internazionale "Valsesia Musica" sez. violino e orchestra (2015).
Nel 2015 è stato selezionato a fare parte dell'European Union Youth Orchestra (unico italiano nella sezione archi), prendendo parte al Tour estivo e tenendo concerti nelle sale da concerto più importanti d'Europa, avendo inoltre la possibilità di suonare sotto la bacchetta di direttori di fama internazionale come Xian Zhang e Gianandrea Noseda, e con solisti come la violoncellista Alisa Weilerstein, i soprani Diana Damrau ed Erika Grimaldi, il baritono Nicolas Testé. 
Ha collaborato con artisti di fama internazionale (Pavel Berman, Umberto Clerici, Francesco Tamiati, Anna Kravtchenko, Lorenzo Micheli, Enrico Dindo, Mischa Maisky, Diego Fasolis, Martha Argerich, Renaud Capuçon, Sir Simon Rattle, Janine Jansen, Semyon Bychkov, John Axelrod, Francois Xavier Roth, Edgar Moreau e molti altri).
Ha conseguito il Master of Art in Music Performance presso il "Conservatorio della Svizzera Italiana" di Lugano (2016) sotto la guida del celebre violinista M° Pavel Berman, con il quale sta continuando gli studi.
Nel 2017 è risultato idoneo alle audizioni indette dalla London Symphony Orchestra, ottenendo il trial nei secondi violini.
Collabora regolarmente con l'Orchestra del Teatro "La Fenice" di Venezia, l'Orchestra della Svizzera Italiana, I Solisti di Pavia.
Il suo vasto repertorio spazia dal Barocco al Classicismo, dal Romanticismo al Novecento, comprendendo tutti i principali brani della letteratura violinistica.
Parallelamente con il padre continua lo studio dell'organo, della composizione e della direzione d’orchestra. Dal 2009 tiene regolarmente concerti d’organo in tutta Italia e all'estero. 
Suona un meraviglioso violino costruito da Celestino Farotto a Milano nel 1923.

[fonte: Eugenio Sacchetti - marzo 2018]

@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".