A+ A A-

Per tre settimane, alla Galleria San Grato ad Aosta, le personali di Tony Favre, Elena Dinapoli, Elena Cambiaghi.

  • Scritto da Claudia Camedda
La Galleria San Grato ad AostaCon la personale di Tony Favre, si è aperta sabato 31 marzo, la rassegna delle esposizioni di tre pittori, iscritti all'Associazione Artisti Valdostani, che dal 31 marzo al 4 maggio interesseranno la "Cappella di San Grato", nell'omonima piazzetta lungo la centrale via De Tillier ad Aosta. Tony Favre, aostano, per più di trent'anni si è dedicato all'apprendimento di tecniche del colore, preparazione, miscela e fusione. Sotto le mani dell'artista, nel corso degli anni il legno si è sempre modellato, assumendo le più svariate forme, vive, quasi avessero un'anima. Fino al 6 aprile, propone quaranta sculture in legno, pigmentate a caldo a 70 gradi, ottenute con un procedimento di fissaggio del colore che non si disperde, mantenendo l'intensità negli anni. I legni delle sculture, abete, acero e pioppo, sono a essenza chiara. Tre sculture, fanno parte delle opere del "Mondo in bilico", realizzazioni artistiche raffiguranti case storte abbarricate sui sassi, appartenenti all'ultima serie di opere dell'autore, dove predomina il colore rosso e il viola. Altri lavori, sono sculture polimateriche, dove oltre al legno sono assemblati anche elementi di resina, modellati nella rappresentazione scultorea di boschi e alberi. Tony Favre ha partecipato a numerose mostre collettive e personali, nazionali e internazionali, ottenendo numerosi premi e onorificenze. Attraverso la sua arte, nella realizzazione delle proprie sculture, l'artista trasmette entusiasmo allo spettatore, con il quale condivide forti emozioni.
Da sabato 7 a venerdì 13 aprile, sarà la volta di Elena Dinapoli, con la mostra dal titolo: "Il mio percorso è... passato e presente". L'autrice aostana ha sempre manifestato un forte interesse per il disegno e le arti creative, si è cimentata nella ricerca di tecniche e materiali diversi, esaltandone la perfezione artistica. Fra i lavori dell'autrice, figurano venti quadri dal genere figurativo e ritrattistico, ad acquarello, a tecnica mista, di quest'ultima: uno raffigurante delle donne che proteggono un bimbo, nei paesi dell'est, che concerne il contesto della guerra; diverse vetrate artistiche rilegate a Tiffany, fra le quali una con la rappresentazione di Sant'Orso; un mosaico di vetro, raffigurante la "Battaglia di Anghiari", e vari oggetti modellati artigianalmente attaverso la vetrofusione. L'autrice, versatile, approccia diversi stili e tecniche, che soddisfano le sue sensazioni, attraverso colori che rappresentano i propri stati d'animo.
Dal sabato 28 aprile a venerdì 4 maggio, saranno infine i lavori di Elena Cambiaghi, ad arricchire lo spazio espositivo, nel centro storico del capoluogo regionale. Elena Cambiaghi, nativa di Milano, predilige nella sua arte pittorica un rapporto quasi simbiotico con la natura. Le luci, le ombre, il sole, il mare, i ghiacciai, le rocce, la pioggia, il vento, sono tutti elementi naturali, che la pittrice traspone emotivamente nelle proprie tele, presentandole al pubblico. L'artista, con la mostra dal titolo "Emozioni a colori", espone venti opere: dipinti, fra cui due ad acquarello, qualcuno ad olio, la parte restante ad acrilico. I lavori informali, non astratti, figurativi, prendono spunto dalla natura, come dall'onda del mare, dove gli schizzi dell'acqua fanno da sfondo a un quadro; nelle tele dell'autrice vengono immortalati attimi, momenti dell'ambiente naturale, inseriti nella raffigurazione cosmica, in uno spazio vitale, dove vengono fissati in un flash, come nel quadro dal titolo "Flash del Duomo di Milano", realizzato a olio. 

dal 31 marzo al 4 maggio 2018
Galleria San Grato, piazzetta San Grato
AOSTA

Tony Favre: Mondo in bilico
Inaugurazione: 31 marzo. Orario: dalle 10 alle 12,30, e dalle 15 alle 19,30.

Elena Dinapoli: Il mio percorso è... passato e presente
Inaugurazione: 7 aprile. Orario: dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19.

Elena Cambiaghi: Emozioni a colori
Inaugurazione: 28 aprile. Orario continuato, dalle 10,30 alle 20.

Le tre mostre sono organizzate dall'Associazione Artisti Valdostani, presieduta da Silvana Zanoni, con il patrocinio del Comune di Aosta. Ogni esposizione dura 7 giorni.

@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".